Prima trasferta del 2019 per la squadra biancorossa, di scena a Caronno Pertusella
Prima trasferta del 2019 per la squadra biancorossa, di scena a Caronno Pertusella

Mantova, 12 gennaio 2019 - Dopo la rifinitura del mattino il Mantova è partito per il ritiro dove trascorrerà le ultime ore di vigilia di questa attesissima sfida in casa della Caronnese. Un appuntamento talmente importante nell'economia di una stagione che si sta giocando punto a punto che anche il presidente Ettore Masiello e l'ad Gianluca Pecchini hanno voluto condividere con la squadra questa trasferta. Proprio il presidente Masiello ha ribadito la sua fiducia nei giocatori e nel progetto della società che mira a riportare in alto al più presto la compagine virgiliana: "Andremo in campo con la Caronnese - è la sintesi del massimo dirigente biancorosso che ha colto l'occasione per ribadire una volta di più la sua fiducia nell'ambizioso progetto societario - per cercare i tre punti come facciamo sempre e lo faremo con la massima determinazione, ma anche con tutto il rispetto per i nostri avversari che sappiamo essere tra i più forti del Campionato. L'immeritato pareggio di domenica scorsa non ci deve condizionare, ma, al contrario, deve rappresentare uno stimolo per fare sempre meglio e poter sfruttare questo grandissimo gruppo e il nostro Mister che è davvero eccezionale".

Per quel che riguarda le ultime dal campo, Mister Morgia a Caronno Pertusella dovrebbe puntare ancora una volta sul 4-3-3. Sicuro assente lo squalificato Cuffa, il Mantova dovrebbe puntare davanti a Borghetto su una difesa a quattro composta dai centrali Baniya e Manzo e dagli esterni De Santis (a destra) e Silvestro (a sinistra), mentre il trio di centrocampo vede favoriti per partire dal 1' Giacinti, Cecchi e Minincleri. Il trio offensivo, infine, dovrebbe essere composto da Ferri Marini, Altinier e Scotto. Sperano comunque di operare un sorpasso in extremis Ferrari e Alma, che cercano posto in avanti, mentre Antogiovanni e Varano guardano con interesse al centrocampo. A fare la differenza dovrà pensarci poi lo spirito del Mantova che, secondo il credo caro a Massimo Morgia, dovrà pensare innanzitutto a fare gioco e cercare di giungere attraverso questa via al risultato desiderato che è una vittoria che potrebbe valere un'intera stagione.