Per la squadra biancorossa, dopo cinque vittorie, è arrivato il primo pareggio stagionale
Per la squadra biancorossa, dopo cinque vittorie, è arrivato il primo pareggio stagionale

Mantova , 7 ottobre 2019 - Il campionato sarà lungo e difficile e il Mantova non potrà certo concedersi una sorta di passeggiata vincendo a mani basse il girone D. Una considerazione che è stata ribadita più volte negli ultimi giorni, ma della quale la squadra biancorossa si è potuta rendere conto direttamente sul campo di un Forlì motivato e ben deciso a rientrare nel grande giro. Ne è così uscita una partita profondamente diversa rispetto alle precedenti che avevano visto la squadra di Lucio Brando prendere il largo con decisione e raccogliere un ricco bottino di reti. In terra romagnola è scaturito il primo pareggio stagionale, che non ha fatto, ovviamente, perdere il primato alla compagine virgiliana, ma ha comunque offerto spunti di riflessione. In classifica adesso il Mantova precede di due lunghezze un Fiorenzuola sempre più convincente e di tre la sorprendente Correggese.

Al di là di questo, i biancorossi, che domenica ospiteranno l’ambizioso Franciacorta, hanno avuto la riprova delle difficoltà che dovranno affrontare (e superare) sul loro cammino, un tragitto che non sarà affatto in discesa verso una promozione che era e rimane tutta da conquistare: “Accettiamo il pareggio di Forlì, forse ai punti avremmo meritato qualcosa di più, ma questo non vuol dire niente - è la disamina di mister Brando - Potevamo essere più precisi e lavorare meglio in fase di conclusione, ma siamo comunque soddisfatti per il punto che ci siamo portati a casa su un campo molto difficile, oltre tutto tradizionalmente ostico per noi e la nostra società. Proseguiamo il nostro percorso, pensando solo e sempre a svolgere al meglio il nostro tragitto e quindi, in questo momento, quello che ci interessa è l’incontro di domenica”.

Tra gli “ingredienti” che potranno aiutare il Mantova a correre sempre al ritmo desiderato ci sarà sicuramente Giorgi, rientrato per uno scampolo di partita a Forlì e nuovamente a disposizione del tecnico: “Per noi è un giocatore molto importante, ci offre tanto dal punto di vista qualitativo, del temperamento e della lettura delle partite. Siamo contenti di poterlo riavere con noi per le prossime partite e per noi è un grandissimo valore aggiunto” Sempre rimanendo in chiave futura l’allenatore biancorosso ha ben chiaro quello che sarà il suo compito: “Io devo pensare al lavoro sul campo. Gli episodi, specie quelli già passati, non contano nulla. Noi dobbiamo valutare quello che non siamo riusciti a fare al meglio e lavorare su quello per poter fare bene ogni cosa. Sappiamo già cosa fare in questa settimana…”.