Mantova, 18 febbraio 2021 - "Non ho paura e ringrazio tutti per le cure". Maria Baccolo è nata il primo novembre del 1917, ha fatto in tempo a vedere l'influenza spagnola. E ora, a 103 anni, si vaccina contro la seconda epidemia mondiale della sua vita. Oggi è stata fra i primi cittadini mantovani over 80 a ricevere la vaccinazione anti-Covid. Accompagnata dalla figlia nella sede vaccinale allestita all’interno del nuovo Centro prelievi del Poma, ha ringraziato più volte il personale e il direttore generale di Asst
Raffaello Stradoni che l’ha accolta, rassicurando tutti: "Sono contenta, perché sono curata e assistita".

Vaccino somministrato anche all’87enne Antonio Parma, ex primario dell’Urologia del Carlo Poma, oggi direttore sanitario dell’istituto di riabilitazione Villa al Lago di Mantova. Lo stimato medico ha sottolineato l’importanza della vaccinazione. Negli ambulatori di Asst Mantova sono state circa 90 le persone vaccinate questa mattina. L’azienda mette a disposizione della popolazione anziana ambulatori in città, ad Asola e a Pieve di Coriano. 

Prosegue intanto l’attività vaccinale dedicata agli ospiti delle Rsa, agli studenti dei corsi di laurea con sede al Poma, ai liberi professionisti della sanità. Inaugurata ieri anche la tensostruttura in carcere, destinata alla vaccinazione degli operatori penitenziari e delle forze dell’ordine: fra ieri e oggi si contano 80 persone vaccinate e si arriverà a un totale di 100 entro la fine della settimana.