Guardia di finanza (Foto archivio)

Suzzara (Mantova), 4 luglio 2018 - E' riuscito a commettere reati a raffica nelle due attività commeciali che gestiva. Il titolare di una carpenteria metallica di Suzzara, nella Bassa mantovana, è finito nei guai dopo che le Fiimme gialle hanno scoperto nell'officina due lavoratori in nero.

Il datore di lavoro rischia multe da 3 a 18mila euro, ma non è solo questa al spada di Damocle che gli pende sulla testa. Approfondendo le indagini su di lui,i finanzieri hanno scoperto che continuava a vendere senza autorizzazione tabacchi in un esercizio che aveva rilevato. Gli è stato contestato di aver ceduto quasi sette chili di sigarette, sigari e buste di tabacco, E non è finita: l'uomo ha emesso scontrini con l'Iva servendosi della partita del vecchio esercente. Tutte malefatte destinate a finre in Procura della Repubblica.