Mantova, 1 settembre 2018 - All'ombra di Palazzo Ducale è nato ed è rimasto fino alla maturità classica. Paolo Sartori, 56 anni, dopo la laurea in legge a Bologna è entrato in polizia e ha girato l'Italia e due continenti. Da oggi è tornato come questore negli uffici di piazza Sordello.

Il funzionario, che ha diretto la squadra mobile di Trento, per poi lavorare in Romania  e nei paesi dell'Est, e poi ancora in Sudamerica, ha sottolineato di conoscere bene la realtà mantovana per averla seguita anche da lontano. "Il nostro lavoro non è solo quello di garantire la sicurezza, ma anche di assicurare la percezione della sicurezza", ha esordito. E ha fatto riferimento,  a titolo di esempio, all'arresto di uno stalker compiuto ieri dai suoi uomini: "Non possiamo limitarci a dire alla vittima che il fenoemno è diminuito. Dobbiamo essere al suo fianco e garantire che se denuncerà il persecutore non la farà franca".