Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Antonella Barbieri

Suzzara (Mantova), 5 settembre 2018 - Uccise i figli ora andrà alla sbarra. Chiesto il processo per Antonella Barbieri, la mamma che il 7 dicembre scorso ha ucciso tra Suzzara e Luzzara i due figli piccoli (Lorenzo, cinque anni e Kim, due anni) per poi tentare il suicidio. Il pubblico ministero Andrea Ranalli ha chiesto il rinvio a giudizio per la donna, che deve rispondere di duplice omicidio. Fuori dall'indagine il marito Andrea Benatti, la cui posizione è stata stralciata.  Antonella Barbieri, ex modalla di 39enne, che ora si trova all'ex Opg di Castiglione delle Stiviere, in passato aveva sofferto di problemi psichici.

Il 7 dicembre scorso, la donna ha soffocato la figlia di 2 anni con un cuscino nella sua casa di Suzzara e ha ucciso a coltellate il figlio di 5 anni in auto sull'argine del Po a Fogarino di Luzzara (Reggio Emilia), dove ha tentato il suicidio con la stessa lama, lesionandosi un polmone. Trasportata all'ospedale in condizioni critiche la donna ha subito ammesso le sue colpe, ma ha rifiutato le cure.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.