Carabinieri
Carabinieri

Mantova, 30 novembre 2018 - Ha aggredito l'ex moglie per strada e minacciato con un coltello anche la figlia sedicenne che cercava di difenderla. Le due donne si sono rifugiate nella caserma dei carabinieri e i militari hanno arrestato l'ex marito e padre violento. È accaduto a Porto Mantovano, nell'hinterland di Mantova, dove i carabinieri hanno arrestato per i reati di "maltrattamenti contro familiari e conviventi, minaccia e porto di armi od oggetti atti ad offendere" un 50enne marocchino, pregiudicato. Nel tardo pomeriggio di ieri, l'uomo, nei pressi di un supermercato del centro cittadino, ha raggiunto l'ex moglie, con cui ha litigato e ha cominciato a picchiarla al volto. Poi l'ha minacciata con un coltello ma la loro figlia di 16 anni è riuscita a sottrarre la madre dalla stretta dell'uomo e, insieme, sono fuggite nella stazione dei carabinieri dove hanno denunciato anche altri numerosi maltrattamenti subiti in marzo e aprile.

I militari sono accorsi nei pressi del supermercato dove hanno trovato il marocchino ancora in stato di agitazione e, durante la perquisizione anche a bordo della sua auto, hanno trovato il coltello a serramanico con il quale la donna era  stata minacciata. L'uomo è stato arrestato e si trova in carcere a Mantova