I carabinieri

Mantova, 16 agosto 2018 - È stato denunciato a piede libero per lesioni personali e omissione di soccorso un uomo di 24 anni, italiano e residente a Mantova, che è fuggito dopo aver travolto nelle prime ore della mattina sei ragazzi in bicicletta, tra i 16 e i 17 anni, tutti compagni di scuola. Il 24enne è stato rintracciato da Polizia e Carabinieri a pochi chilometri dal luogo dell'incidente, fermo in auto e sotto shock. Il ragazzo è stato sottoposto ad alcoltest e ad esami del sangue in ospedale, da cui poi è stato dimesso, ma al momento non ne è stato comunicato l'esito. 

E' successo nella notte tra il 15 e il 16 agosto intorno alle 3.30 a Mantova, in via della Favorita. "Eravamo in fila indiana sulla corsia di emergenza quando abbiamo sentito un botto da dietro e siamo caduti a terra", ha raccontato una delle ragazze ferite.  Il gruppetto di quattro ragazze e due ragazzi, tutti compagni di scuola tra i 16 e i 17 anni al liceo scientifico Belfiore di Mantova, era appena uscito da una discoteca che si trova poco distante e stava percorrendo un tratto di strada al buio, in bicicletta, per raggiungere la città dove tutti abitano. L'incidente è avvenuto verso le 3.40 in viale della Favorita,
un strada di periferia di Mantova. L'auto ha falciato i ciclisti scaraventandoli tutti sull'asfalto e poi è fuggita. In quattro sono riusciti a rialzarsi quasi subito: sono stati loro ad allertare i soccorsi e sono stati medicati al pronto soccorso dell'ospedale di Mantova per contusioni su varie parti del corpo e poi dimessi. Più gravi gli altri due: una ragazza di 16 anni è stata ricoverata in eliambulanza nel nosocomio di Bergamo con una frattura alla gamba e trauma cranico, mentre un ragazzo di 16 anni, è stato trattenuto in osservazione all'ospedale di Mantova con un trauma cranico.

L'investitore, un ragazzo di 24 anni, italiano, è stato trovato circa un'ora dopo, a qualche chilometro di distanza. Non è scattato l'arresto perché non c'era la flagranza di reato, ha poi spiegato il sostituto procuratore Giulio Tamburini che sta seguendo il caso. Le  volanti della polizia, dopo aver raccolto alcune testimonianze nel locale notturno, hanno identificato l'investitore, che anche lui era stato nella stessa discoteca.