Un laboratorio tessile (foto di repertorio)
Un laboratorio tessile (foto di repertorio)

Gonzaga (Mantova), 21 febbraio 2018 - I carabinieri di Gozaga, nel corso dei controlli contro il lavoro nero che spesso affiora nei capannoni della Bassa Mantovana, hanno scoperto che un laboratorio tessile non rispettava né le norme sulla sicurezza degli impianti elettrici né quelle sull'igiene nei posti di lavoro.

E' così scatata la denuncia contro un imprenditore cinese di 47 anni, che gestiva l'opificio. All'interno del laboratorio c'erano due lavoratori irregolari, per cui sono scattate le sanzioni anche per l'illecita assunzione di mano d'opera. Una prima sanzione di seimila euro è stata elevata nei confronti dell'imprenditore orientale.