Un'operatrice sanitaria dopo l'effettuazione di un tampone
Un'operatrice sanitaria dopo l'effettuazione di un tampone

Mantova, 27 marzo 2020 - Fa il tampone per il coronavirus e, nell'attesa del risultato, scappa. E' stato ritrovato dagli agenti della Questura di Mantova e portato in ospedale, perché è risultato positivo.

Protagonista un ventinovenne nigeriano che era stato sottoposto al tampone in quanto presentava i sintomi tipici della infezione da Codiv-19. Solo ieri sera è giunto l'esito positivo della verifica, ma l'uomo era già fuggito dall'ospedale. È stata diramata una nota urgente di ricerca a tutte le Forze di Polizia, per rintracciarlo e farlo internare nel reparto specializzato dell'Ospedale Carlo Poma.

Grazie alla geolocalizzazione dello smartphone, è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Volante mentre camminava lungo la strada Legnaghese. Identificato con tutte le precauzioni è stato portato all'ospedale in condizioni di sicurezza grazie all'intervento di una Ambulanza con Personale sanitario della Croce Verde. Il giovane nigeriano, regolare in Italia grazie ad un permesso di soggiorno per motivi umanitari, era in attesa del rinnovo del documento.