Carabinieri con i cani antidroga fuori da scuola

Mantova, 8 ottobre 2018 - Carabinieri in azione in una scuola superiore della provincia mantovana. I militari della stazione di Viadana, coordinati da Massimiliano Burroni, insieme ai colleghi dell'aliquota operativa, delle stazioni limitrofe e del nucleo cinofili, si sono presentati in un istituto, con i cani antidroga, per condurre una serie di controlli all'interno dei locali scolastici. Nel corso del blitz sono state controllate tutte le classi, ma non è stato trovato nessun quantitativo di sostanza stupefacente.

L'operazione fa parte del progetto 'Scuole Sicure' fortemente voluto dal prefetto di Mantova, Sandro Lombardi, d'intesa con il comandante provinciale dei carabinieri Fabio Federici, che prevede numerosi controlli presso le scuole, per scongiurare l'uso e lo spaccio di droga: "Questi controlli -spiega il comandante della compagnia di Viadana, Gabriele Schiaffini- spesso ci vengono richiesti anche direttamente dalle direzioni degli istituti, con i quali abbiamo una stretta collaborazione, e ci permettono di fare una mirata azione di controllo sull'uso delle droghe da parte dei giovani". "L'utilizzo di stupefacenti -continua- è sempre più diffuso, anche purtroppo all'interno degli istituti scolastici, dove alcuni ragazzi consumano droghe o addirittura spacciano. Grazie al programma Scuole Sicure e alla sinergia col nucleo cinofili, questi controlli saranno sempre più frequenti, sia negli istituti, che nei luoghi di aggregazione giovanile".