Una volante della polizia (foto d'archivio)
Una volante della polizia (foto d'archivio)

Mantova, 13 settembre 2020 - Infastidito, a suo dire, dal volume della musica troppo alto in un bar vicino alla propria abitazione, un 60enne ha aggredito il gestore del locale. 

L'episodio è avvenuto la sera di venerdì, a Mantova, quando un uomo, un 60enne, ha richiesto l'intervento della Polizia poiché, a suo dire, un locale stava suonando musica a volume troppo alto. Gli agenti, però, una volta arrivati sul posto hanno trovato l'impianto del bar spento, per cui hanno ripreso il normale servizio.

Dieci minuti più tardi, sempre lo stesso cittadino, ha richiamato la centrale operativa della Questura per segnalare ancora lo stesso problema. Quando i poliziotti  sono ritornati sul posto hanno notato un uomo che  stava aggredendo e percuotendo con pugni e calci un altra persona. Gli agenti sono subito intervenuti per far cessare l'aggressione e hanno provveduto immediatamente a separare i due contendenti. Hanno così scoperto che l'aggressore era lo stesso che aveva richiesto l'intervento della volante, il quale aveva deciso di affrotare direttamente il gestore del bar. L'uomo è stato denunciato per aggressione e gli agenti, visto l'atteggiamento violento dimostrato, gli hanno sequestrato alcuni fucili da caccia legalmente detenuti nella propria abitazione.