Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Hockey pista, finale scudetto: l’Amatori vince gara 1 a Forte dei Marmi

Un 5-3 tondo fa ora sperare i lodigiani che hanno i prossimi due match in casa

di STEFANO MIELE
Ultimo aggiornamento il 13 maggio 2018 alle 10:51
Un momento dell’incontro

Lodi, 13 maggio 2018 - Una grande Amatori fa saltare subito il banco di questa serie di finale scudetto dell’hockey e vince al Palaforte per 5-3. Per la prima volta nelle ultime quattro stagioni la serie finale si apre in Versilia tra le eterne rivali B&B Service Forte dei Marmi e Amatori Wasken Lodi. Per i versiliesi è la quinta finale consecutiva, per i lodigiani la terza.

La partita rispetta le aspettative della vigilia. Gara molto equilibrata con veloci cambi di scena. Il Forte si affida al suo compatto collettivo e il Lodi all’estro dei suoi solisti. L’avvio è sotto il segno di Torner che crea più di qualche scompiglio nella difesa lodigiana ed è proprio da un suo assist che scaturisce la rete che sblocca il risultato realizzata da De Oro al 2’23”. Una volta avant, i toscani tengono il pallino del gioco mentre l’Amatori fatica a trovare qualche pertugio nelle maglie della difesa dei locali. Al 13’ arriva, così, il raddoppio toscano siglato da Pagini su un assist di De Oro. L’uno-due fortemarmino ha il potere di scuotere l’Amatori. La reazione porta alla rete del fortemarmino doc Verona al 15’ che confeziona una spettacolare alzata con schiacciata che fa secco Gnata. Lodi ci crede e pressa i locali. Il pressing porta al gol del pareggio firmato al 19’ da Cocco che trasforma una punizione di prima assegnata dopo un cartellino blu sventolato a Torner. Il gol del pari è un poco da choc per il Forte che al 23’ subisce la rete del sorpasso giallorosso realizzata da Compagno con le squadre che vanno al riposo sul 3-2 per i campioni d’Italia.

Nella ripresa subito palo per Torner e Malagoli impegna Gnata. Arriva il cartellino blu per Illuzzi per fallo su De Oro ma Pagnini non sfrutta la punizione di prima. Palo di Malagoli e al 9’ arriva lo spettacolare gol di capitan Illuzzi del 4-2. Il doppio vantaggio apre la strada delle ripartenze alla squadra di Nuno Resende che colpisce ancora con precisione chirurgica con Malagoli su assist di Verona. Il Forte è come un pugile suonato all’angolo e rischia ancora su un tiro di Illuzzi. Il Forte sfrutta un cartellino blu a Cocco con Maremmani che ribadisce in gol la conclusione di De Oro. I toscani tentano il tutto per tutto ma Torner e De Oro trovano sulla loro strada un grande Català. Il Forte non approfitta nemmeno di un altro cartellino blu a Cocco e allora l’Amatori può gestire la situazione e portare a casa una fondamentale vittoria in questa gara 1 della finale scudetto. Ora si giocherà due volte a Lodi, martedì e sabato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.