Giuliana Cominetti
Giuliana Cominetti

Lodi, 16 giugno 2019 - Trattative e confronti serrati per cercare di allargare i propri rappresentanti a Palazzo Broletto. È Fratelli d’Italia il partito più attivo in queste settimane e punta ad estendere la propria egemonia in Consiglio comunale. A pesare è sopratutto l’exploit del voto alle europee del 26 maggio che in città ha permesso al gruppo di destra di raggiungere il 5%, raddoppiando il risultato delle elezioni amministrative 2017 quando si era fermato al 2,17%. Così dopo aver acquisito la consigliera Elisa Gualteri eletta in assemblea con la coalizione Maggi per Lodi, Fdi (che dopo le elezioni del 2017 ha ottenuto l’assessorato alla Casa con Stefano Buzzi e una consigliera Maria Grazia Bazzardi) ha in serbo una nuova mossa. Giovedì sera alcuni esponenti della segreteria del partito della Meloni hanno incontrato l’esponente civico, candidato sindaco nel 2013 e nel 2017 ed ex vicesindaco della Giunta Guerini, Giuliana Cominetti. «Lady preferenze», volto molto noto della politica locale con una forte base elettorale, potrebbe così abbandonare i banchi dell’opposizione per passare a sostenere l’amministrazione comunale a trazione leghista.

A rendere appetibile il nome di Cominetti (che in Consiglio dopo aver ottenuto il 7% dei voti rappresenta la sua lista civica da sola) è proprio il suo appeal in città che garantirebbe a Fratelli d’Italia una buona fetta di consensi. Per il momento però si tratta solo di valutazioni. Di certo l’incontro si è svolto giovedì, ma dal faccia a faccia non è uscita nessuna decisione vincolante. Insomma, le due parti hanno deciso di prendere tempo, e magari aspettare l’arrivo dell’estate per compiere il passaggio in maggioranza di una figura di sicuro peso in città come è Cominetti. Pochi mesi fa invece era fallito l’assalto a un altro esponente delle liste civiche guidate da Lorenzo Maggi, vicesindaco e braccio destro del sindaco Sara Casanova. Parliamo del vicepresidente del Consiglio comunale, Giulia Baggi, che sarebbe stata molto vicina al passaggio con Fratelli d’Italia. La proposta del gruppo di destra sarebbe stata accattivante per la Baggi che avrebbe così potuto ricoprire un ruolo da coordinatrice dei giovani di Fdi. ® Il passaggio però per il momento è stato congelato.