San Colombano al Lambro, 27 febbraio 2018 - Investimento da 8 milioni di euro per la cooperativa Santangiolina Latte Fattorie Lombarde. Nell’assemblea di venerdì mattina nella sede di San Colombano al Lambro il presidente Antonio Baietta ha aggiornato i 250 soci lombardi, il 30% dei quali lodigiani, in merito all’avvio a fine ottobre del cantiere per la realizzazione di un magazzino per la stagionatura di grana padano alla frazione Cereta di Volta Mantovana, destinato ad ospitare 100 mila forme di grana: "Le prime celle saranno pronte già a fine anno – spiegano alla Santangiolina –. Si tratta del primo degli investimenti previsti in un piano triennale. Ad ottobre abbiamo aderito ad un piano integrato di filiera della Regione Lombardia, chiedendo appunto gli 8 milioni del progetto; se avremo un riscontro positivo attueremo gli investimento nell’arco dei 3 anni, come da bando. Diversamente seguiremo tempistiche diverse, ma comunque siamo in espansione e abbiamo bisogno di nuovi impianti per la trasformazione di parte del nostro latte, che oggi è complessivamente pari a 6.300 quintali al giorno. Oltre al magazzino per il grana, nel piano sono previsti, nella sede di Pandino (Cr) la costruizione di un burrificio e l’ampliamento del sito produttivo con un silos per il latte, al fine di stoccarlo anzichè svenderlo".

Tra i temi toccati nel corso dell’assemblea c’è proprio quello del prezzo del latte, troppo basso, con l’invito agli associati di non aumentarne la produzione per non far abbassare ancora di più il livello di compravendita. In crescita, invece, il prezzo della «materia grassa», come appunto il burro. Per questo la Santagiolina, nata come aggregazione di produttori di latte che si contraddistinguevano per territorialità e qualità, ha continuato ad investire nella trasformazione, producendo formaggi freschi e stagionati, in parte venduti anche tramite propri spacci. "La Santangiolina è una delle realtà cooperative agricole lombarde più significative e rappresenta una filiera di successo, dalla materia prima fino alla trasformazione in prodotti di eccellenza con riconoscimento Dop, dal grana padano al quartirolo al taleggio - ha detto il lodigiano Claudio Pedrazzini consigliere regionale uscente e candidato di Fi alla Camera nel collegio Lodi-sud Milano, intervenuto all’assemblea -. , La scelta di realizzare un nuovo magazzino di stagionatura del grana e un moderno caseificio puntano a garantire una raccolta costante di latte tra i soci e un prezzo che tuteli il lavoro degli imprenditori coinvolti".