Somaglia (Lodi), 22 giugno 2018 - Il prezzo  dell’acciaio è alle stelle a causa dei dazi imposti dal presidente americano Donald Trump e dell’isolamento europeo nei confronti della Russia e i vertici di Alusteel, la ditta di Somaglia che produce nastri di ferro ed acciaio, hanno incontrato la sigla sindacale Fsi Usae, per fare il punto della situazione.

"La ditta ha fatto sapere che la situazione internazionale ha fatto schizzare in alto il prezzo dell’alluminio mentre anche la crisi edilizia ha acuito la situazione - ha sottolineato il segretario provinciale del sindacato, Gianfranco Bignamini - Attualmente l’azienda è in perdita di circa 400mila euro e, per affrontare il momento non roseo, ha chiesto ai lavoratori (in totale 32) di smaltire tutte le ferie. Noi abbiamo ottenuto che, entro i primi giorni di luglio, l’amministrazione aziendale presenterà una proposta da sottoporre all’assembla dei lavoratori per finire tutte le ferie che, ad oggi, ammontano, a 8.400 ore. La proposta sarà comprensiva delle 6.400 ore di riduzione di orario di lavoro (Rol) maturati per alleggerire il cumulo fiscale dell’azienda". 

La ditta ha presentato anche un piano industriale dove sono previste assunzioni nei reparti e in amministrazione mentre sarà acquistato un trigeneratore per migliorare gli impianti. Entro il 12 luglio si terranno le assemblee aziendali. Cassa integrazione durante l’estate invece per la ditta Aj.Ba di Ospedaletto, che produce fanali per mezzi agricoli e speciali. Durerà otto settimane per far fronte al calo delle commesse anche se le sigle sindacali non hanno firmato l’accordo. Il ricorso alla cassa comporta una riduzione oraria del 20% per 23 lavoratori.