Un incontro della Laudense
Un incontro della Laudense

Lodi, 24 maggio 2019 - Un bilancio  nel segno della solidità. La Bcc Laudense si prepara all’assemblea che si terrà domenica alle 9.15 al Teatro alle Vigne di Lodi (disponibilità del parcheggio nel collegio San Francesco). La banca chiederà ai circa 3mila soci l’approvazione del bilancio di esercizio 2018, che presenta un utile netto di 1 milione 334mila euro. In programma anche l’elezione del nuovo consiglio d’amministrazione.

I tre anni di gestione Bertoli sono stati caratterizzati dal passaggio dell’istituto di via Garibaldi alla Cassa Centrale Banca (votato il 24 novembre), il nuovo gruppo bancario nazionale (formato da 87 istituti di credito, tutti di matrice cooperativa) e da un bilancio 2018 che si è chiuso con numeri convincenti. A confermarlo sono i numeri: il Cet1 è sceso a 18,63%, in calo anche le sofferenze nette che per il 2018 si fermano a 3,49% (-21,16% rispetto all’anno precedente) e la copertura delle sofferenze nette che raggiunge il 68%. Il totale della raccolta al 31 dicembre 2018 si è attestato a 338,96 milioni, in diminuzione dell’1,46% rispetto al 2017. Il totale dei crediti erogati ha raggiunto invece 220,83 milioni (-1,79%). Il risultato netto di gestione al 31 dicembre si attesta a 1,33 milioni, in crescita rispetto al 2017, con un dividendo per i soci del 3,50%.

Dal 2010 a oggi la Laudense ha prodotto un utile netto di oltre 11,3 milioni. Resta invariato invece il numero dei soci, che si attesta a 2.876. Nel 2018 Bcc Laudense ha distribuito quasi 257mila euro sul territorio sotto forma di erogazioni liberali e beneficenza. Si tratta di un contributo in crescita rispetto ai 240mila euro del 2017. Prosegue anche l’attenzione ai giovani con oltre 10 milioni erogati per mutui prima casa. "Siamo profondamente soddisfatti per il risultato economico e gli equilibri tecnici raggiunti", aveva sottolinea il presidente Bertoli durante la presentazione dei dati.