Tempi lunghi per vaccinarsi

Lodi, 5 ottobre 2018 - Una lista d’attesa di sei mesi. All’ospedale di Lodi e Casalpusterlengo per vaccinarsi contro il meningococco (tutti i ceppi: A/B/C/W/Y), il batterio causa della meningite, i lodigiani che hanno fatto richiesta a fine settembre sono riusciti ad avere la prenotazione dal 9 marzo 2019. Per l’azienda si tratta di un dato che però in netto miglioramento rispetto all’anno scorso, quando l’attesa era fino a un anno. A smaltire le richieste è stata la possibilità nei due presidi lodigiani di effettuare 150 vaccinazioni anche di sabato. Per quanto riguarda la prevenzione delle malattie invasive batteriche da meningococco, attualmente sono gratuitamente offerte la vaccinazione antimeningococco C nei primi 24 mesi di vita e fino ai 18 anni per chi non fosse stato vaccinato in precedenza, vaccinazioni antimeningococco B e ACWY per le categorie a rischio per status o patologia e vaccinazione antimeningococco B per i nuovi nati dal 2017. I soggetti invece non inclusi in queste categorie possono accedere alle vaccinazioni contro il meningococco (tutti i ceppi: A/B/C/W/Y) per protezione individuale con la formula del copagamento (pagando un prezzo agevolato) prenotando la prestazione al numero 0371/372870 dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 14.

A mettere nei guai il servizio di vaccinazioni contro il meningococco è stata la normativa regionale che permette a tutti gli utenti di poter accedere a qualsiasi ambulatorio vaccinale delle Asst lombarde a prescindere dalla residenza. E infatti a Lodi le richieste arrivano anche dal Milanese e Pavese. Una situazione che rischia di sfuggire di mano. Non è necessaria infatti la prescrizione con ricetta per accedere al servizio ma, trattandosi di una scelta di protezione individuale ed essendo la vaccinazione un intervento sanitario, è importante confrontarsi preventivamente con il proprio medico curante. Il costo totale della prestazione è comprensivo del costo del vaccino e del costo di somministrazione per singola dose. Il numero di dosi varia a seconda dell’età del vaccinato e della tipologia di vaccino. Così, per ogni caso, può non bastare solo un accesso, ma sono necessarie due o tre vaccinazioni nel giro di poche settimane.