Quotidiano Nazionale logo
17 feb 2022

Un mammografo digitale in dono per la lotta contro il tumore al seno

L’apparecchiatura d’avanguardia installata al Maggiore è stata consegnata all’Asst da Roche e Fujifilm Italia

L’Asst di Lodi si aggiudica un mammografo di ultima generazione donato grazie alla partnership tra Roche Italia e Fujifilm Italia nell’ambito della campagna “screening routine“. "Una collaborazione tra pubblico e privato per offrire un contributo utile a recuperare il tempo perso durante la pandemia nella lotta contro il tumore al seno".

L’Asst di Lodi è una delle aziende sanitarie identificate da Fucina Sanità, partner esterno indipendente, per ricevere la donazione, in base a criteri rigorosi. Il nuovo mammografo digitale è stato installato nella Breast Unit dell’Ospedale Maggiore di Lodi (4° piano) ed è di ultima generazione, dotato di tomosintesi: una tecnica che permette uno studio stratigrafico della mammella e un risultato diagnostico più efficace rispetto alla mammografia convenzionale.

"Ringrazio per l’importante donazione, è una nuova risorsa che ci consentirà di offrire una risposta concreta e sempre più efficace ai bisogni di salute delle donne del Lodigiano", dichiara Salvatore Gioia, Direttore Generale dell’Asst di Lodi.

Nelle sedi dell’Asst di Lodi, nel 2021 sono state eseguite 17.421 mammografie, di cui 11.130 per screening. Le donne di 45-49 anni (con cadenza annuale) e di 50-74 anni (con cadenza biennale) vengono invitate ad eseguire la mammografia da Ats Città Metropolitana di Milano. P.A.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?