I viaggiatori dovranno fare i conti con i nuovi orari
I viaggiatori dovranno fare i conti con i nuovi orari

Codogno (Lodi), 30 novembre 2018 - Entra in vigore da domenica 9 dicembre l’orario invernale di Trenord. E quest’anno le novità sono tante. A partire dalle ben 139 corse che, come già anticipato nei giorni scorsi dall’azienda, saranno dirottate su strada con un nuovo servizio bus. «Interventi resi necessari da limiti strutturali del sistema ferroviario lombardo che contribuiscono al progressivo peggioramento delle performance – dice Trenord -: un’infrastruttura al limite della capacità nei nodi principali e la vetustà della flotta che oggi causa due terzi dei guasti dovuti al materiale rotabile. Considerato che nei prossimi 24 mesi tali condizioni strutturali non si modificheranno, il piano di Trenord risponde all’urgenza di intervenire per recuperare almeno parzialmente regolarità e affidabilità del servizio».

Coinvolte nel piano ci sono anche linee lodigiane. Sulla Codogno-Pavia, una delle più disastrate per i pendolari, delle ventotto corse quotidiane, venti sono confermate sulle rotaie, mentre otto verranno sostituite da bus: quattro da Codogno verso Pavia, il 5072 delle 5.11 con partenza da Cremona, il 5080 delle 8.15, il 5090 delle 16.42 e il 5098 delle 20.42, quattro nel senso opposto, il 5073 delle 6.52, il 5077 delle 9.05, il 5087 delle 15.05 e il 5099 delle 21.05). La corsa 5097 delle 20.05 con partenza da Pavia inoltre prolungherà il tragitto fino a Cremona con arrivo alle 22.11, mentre durante i giorni festivi ci sarà una corsa ogni 120 minuti. Su quarantuno corse, solo due invece saranno sostituite da servizio bus sulla linea Milano Greco Pirelli-Piacenza. Entrambe sono corse serali, la 20438 delle 22.09 da Piacenza e la 20439 delle 23.10 da Milano Greco Pirelli. Per i pendolari diretti a nord ci sarà un bus tra Piacenza e Lodi, con la possibilità nel capoluogo di provincia lodigiano poi di salire a bordo di un suburbano S1.

Chi invece torna da Milano dovrà raggiungere Lodi con la S1 e poi troverà il bus che coprirà le fermate fino a Piacenza. Per il suburbano S1 è confermata la partenza da Lodi ogni mezzora, ma varierà il capolinea, con Milano Bovisa ultima fermata al posto di Saranno. Ultime due linee sono la Codogno-Cremona-Mantova e la Milano-Cremona-Mantova: nel primo caso i 450 passeggeri al giorno potranno beneficiare di diciotto corse (undici su gomma e sette su ferro) con collegamenti garantiti negli orari di punta. Nel secondo caso invece, le linee che solitamente contano meno di cinquanta passeggeri verranno sostituite da servizio bus. L’azienda però non le ancora specificate.