Tavazzano (Lodi), 12 kuglio 2018 - Giornata di passione oggi, mercoledì 11 luglio, per i pendolari lodigiani a causa di un guasto all’impianto di alimentazione elettrica tra il Milano e Tavazzano, che ha fortemente rallentato la circolazione sulle tratte Piacenza – Milano, Mantova – Cremona – Milano e Lodi - Saronno per tutto il pomeriggio. I disservizi sono cominciati qualche minuto prima delle 13, quando il pantografo del convoglio suburbano 23268, che viaggiava verso Saronno, si è impigliato nel cavo dell’alimentazione nei pressi dello scalo di Tavazzano, che per motivi ancora in corso di accertamento si è spezzato.

Per Trenitalia il bilancio è stato di rallentamenti fino a 220 minuti per quattro Frecce, altrettanti Intercity e otto regionali. Altri 30 regionali sono stati cancellati e 15 limitati nel percorso. I tecnici di Rfi e di Trenord hanno ripristinato il servizio, intorno alle 18.30: gradualmente la circolazione si è regolarizzata. Trenord ha organizzato bus sostitutivi tra le stazioni di Tavazzano, a nord di Lodi, e Casalpusterlengo (Lodi), e ha attestato la linea S1 da Saronno (Varese) al capolinea provvisorio della stazione milanese di Rogoredo. Trenord avvisa che i convogli potranno ancora subire variazioni.