Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Tre furti in poche ore in un ristorante e due abitazioni

Banda di balordi in azione al Bobby Liker’s di via Trieste. Poi un colpo fallito e uno riuscito

Microcriminalità ancora in azione nella giornata di ieri dopo la rapina a mano armata avvenuta lunedì ai danni del supermercato Conad, per un bottino da 10mila euro. Sconosciuti si sono accaniti contro il locale Bobby Liker’s, ora chiuso, ubicato in viale Trieste. I banditi sono riusciti a penetrare all’interni per poi svuotare il frigorifero e rubare le monete trovate nel fondocassa. Hanno anche ribaltato le panchine sotto il gazebo esterno e tagliato il telo.

Nella mattinata di ieri invece due colpi in abitazione, sempre in città, hanno mobilitato le forze dell’ordine: Polizia ocale e carabinieri. Attorno alle 9.30, in vicolo dei Casari, una piccola traversa cieca di via Mauri, un uomo vestito di scuro si è intrufolato in casa di una persona che, ritrovatasi faccia a faccia con lo sconosciuto, ha cominciato a urlare facendolo fuggire. Un vicino di casa ha dato l’allarme mentre il ladro, che aveva un complice che lo attendeva all’esterno, è scappato senza riuscire a rubare nulla.

Verso le 11 invece un padrone di casa è tornato nella propria abitazione di via Zazzera, al rione San Giorgio, e ha scoperto che i ladri avevano rotto un infisso al primo piano. Il bottino è stato magro, pare soltanto pochi monili in oro.

M.B.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?