L'interno del bar Marino il giorno dopo la vincita da 209 milioni
L'interno del bar Marino il giorno dopo la vincita da 209 milioni

Lodi, 15 agosto 2019 - Una piccola folla di amici, conoscenti e curiosi si è radunata fuori dal locale già dalle 9. Guardandosi tutti un po’ con sospetto che il fortunato o la fortunata potesse trovarsi proprio lì in quel momento. Al bar tabaccheria Marino ieri è stato il giorno della festa dopo la storica vincita del jackpot più alto di tutti i tempi che è uscito a Lodi martedì sera dopo un anno e due mesi di attesa: due colonne da due euro, decise dal cervellone che crea automaticamente le schedine al terminale senza che sia il giocatore a comporle manualmente. Due euro giocati per 209 milioni vinti.

Ancora emozionato Guglielmo Poggi, titolare del bar Marino con ingresso in via Volturno insieme alla moglie Marisa Caserini e alla figlia Sara, che ieri ha regolarmente alzato la saracinesca alle 7.30, ha raccontato di non aver chiuso occhio per tutta la notte. "L’emozione è ancora grandissima - spiega da dietro al bancone fortunato del suo bar in centro storico -. Per tutta la mia famiglia è stata davvero una sorpresa".

Tanti i clienti, abituali ma anche nuovi, che ieri si sono affacciati al bar del record per un saluto o per tentare la fortuna. «Spesso gioco i miei numeri al bar Marino - racconta il pensionato Luciano Granata - Ho fatto lo stesso martedì, confermando la solita giocata di pochi euro. Ma non ho vinto. Di sicuro con una vincita del genere avrei subito pagato tutti i debiti. Sono tanti soldi, forse troppi. Avrei sicuramente donato una parte dei soldi in beneficenza».

La sestina fortunata recita 7, 32, 41, 59, 75 e 76 (con numero jolly 21 e Superstar 11). Resta ignoto il vincitore anche se tra i lodigiani la curiosità è tanta. "Sono curioso di sapere chi ha vinto - spiega Angelo Respighi, che si professa habituè della giocata - Appena saputo al telegiornale della vincita a Lodi mio figlio mi ha chiamato: pensava che fossi io ad avere vinto perché al bar Marino di Guglielmo e Marisa ci vengo ogni giorno. Sono contento per chi ha vinto. Anche se vincere tutti quei soldi potrebbe essere più un problema che una gioia".

In tanti hanno provato a giocare una schedina, affidandosi alle mani fortunate di Marisa Caserini. "Ho giocato solo due euro - dice Alberto Rossi, un cliente del bar Marino -. Ho provato la fortuna ma non siamo riusciti a vincere. Sicuramente sarei stato talmente frastornato dalla grossa cifra. I soldi aiutano a vivere, ma non fanno la felicità così". Negli ultimi sei anni, da quando è la famiglia Poggi a gestirlo, sono già stati vinti 123mila euro con un 5 nel 2015 e altri 51mila euro l’anno scorso. Sempre con un 5. "È un bar fortunato - dice Mariagrazia Mazza, che ha ancora la schedina della giocata in mano - Dopo tante cose negative finalmente qualcosa di positivo per la nostra città. Oggi ho giocato 4 euro e spero di vincere qualcosina".