Quotidiano Nazionale logo
16 feb 2022

Strade da rifare, Codogno a caccia di 1,2 milioni

L’obiettivo è completare il risanamento viario soprattutto oltre l’anello della circonvallazione

Periferie e frazioni figurano nella lista delle vie da rimettere a nuovo
Periferie e frazioni figurano nella lista delle vie da rimettere a nuovo
Periferie e frazioni figurano nella lista delle vie da rimettere a nuovo

Strade da rifare, il Comune si pone un altro maxi obiettivo per completare il risanamento iniziato nella precedente legislatura: nell’ultima seduta di Giunta l’Esecutivo di centrodestra ha deliberato l’adesione al bando ministeriale per ottenere un milione e 200mila euro. Se la richiesta avrà esito positivo, sarebbe il secondo mega investimento per sistemare la rete viaria dopo quello da un milione di alcuni anni fa. Il Comune ha dovuto correre contro il tempo per preparare la documentazione e non sforare i tempi (il bando scadeva oggi). Nella lista delle strade da rimettere a nuovo sono state inserite diverse direttrici, soprattutto oltre l’anello della circonvallazione. Solo via Cavour è infatti in centro storico mentre le altre (via della Fornace, via Belloni, via Adda, piazzale Polenghi Lombardo, via Arcari, via Molinetto e via Ca’ Tanzino) sono periferie o frazioni.

Nei prossimi mesi arriverà la risposta e l’Amministrazione spera di chiudere il cerchio della riqualificazione avviata da tempo. Intanto nelle prossime settimane sarà avviato l’iter per la realizzazione della nuova rotatoria lungo la Provinciale 234, nei pressi dell’ingresso nuovo per la frazione Maiocca: un progetto atteso da tempo in un punto pericoloso dell’asse viario, finanziato con i 500mila euro arrivati nel contesto dei fondi stanziati durante il lockdown.

Mario Borra

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?