Sant'Angelo Lodigiano (Lodi), 12 settembre 2018 - È  stato trovato in un campo a poche decine di metri dall'ospedale Delmati in cui era ricoverato e da cui era scomparso senza lasciare traccia ieri sera attorno alle 19.30. L'uomo era vicino alla recinzione ma si era addormentato in mezzo alla soia, troppo alta perche i soccorritori riuscissero ad individuarlo, specie di notte col buio.

Il 62enne di Lodi è stato avvistato dall'elicottero dei vigili del fuoco quando, forse svegliato dal trambusto, si è alzato in piedi ed e stato poi recuperato dal personale a terra. L'uomo, che indossava una tuta, una maglietta ed era in ciabatte, era cosciente e stava bene ma è stato comunque ricoverato per accertamenti. L'allarme sulla sua scomparsa era stato dato ieri sera attorno alle 19.30: il paziente, claudicante, era stato visto allontanarsi a piedi lungo la provinciale per Graffignana: probabilmente però ha solo girato intorno all'ospedale, passando per i campi.

Le ricerche erano state immediatamente attivate dai carabinieri, cui si erano poi aggiunti una decina di vigili del fuoco e volontari della protezione civile. "Questa mattina - afferma il sindaco Maurizio Villa - abbiamo messo a disposizione il Cupolone per farne la sede del coordinamento del centro ricerche, cui io stesso ieri sera ho partecipato. Anche dei ragazzini ieri sera si erano resi disponibili a girare in bici tra le villette per cercarlo, cosa che mi ha fatto piacere per il senso civico dimostrato. I Vigili del fuoco hanno.portato i cani e, infine, l'elicottero. L'uomo è stato avvistato verso le 11.40: era cosciente e sembrava sorpreso di capire quanta gente avesse passato la notte a cercarlo".