Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Provincia, ecco le deleghe: c’è anche il centrodestra

Il presidente Santantonio (centrosinistra) ha affidato strade e bilancio a due esponenti di Lega e Forza Italia

A più di un mese dall’elezione, per certi versi clamorosa, del presidente della Provincia di Lodi, Fabrizio Santantonio, che ha scalzato l’uscente Francesco Passerini, ieri è arrivata la firma delle nuove deleghe ai consiglieri provinciali. E Santantonio, espressione del centrosinistra, ha di fatto confermato due elementi di centrodestra che già operavano con il presidente uscente: si tratta del leghista Enrico Sansotera, che ha tenuto le competenze in pianificazione territoriale, costruzione e gestione delle strade, e Mauro Salvalaglio (Forza Italia), che si occuperà di bilancio, patrimonio e promozione delle pari opportunità.

New entry per due soggetti rappresentativi dei gruppi che avevano sostenuto Santantonio: Simone Piacentini (Uniti per il Lodigiano) che avrà in mano tutela ambientale e Pnrr e Angelo Madonini (Lodigiano Terra Nostra) delegato a Protezione Civile e politiche sociali. Esclusi, rispetto alla precedente squadra di delegati, Sara Casanova, Alex Dalla Bella, Elia Delmiglio e Giuseppe Corbellini, tutti di centrodestra. Resta l’anomalia di un esecutivo “arcobaleno“, ma per il neo presidente Santantonio, che non esclude un ampliamento del numero dei delegati in futuro, "le scelte effettuate sono ispirate dall’intento di coinvolgere in un rapporto di collaborazione tutte le espressioni rappresentate in Consiglio provinciale, in modo coerente agli indirizzi formulati nel documento preliminare delle linee programmatiche di mandato votato all’unanimità in aula la scorsa settimana".

Mario Borra

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?