La vacca da latte ferita e con tumefazioni
La vacca da latte ferita e con tumefazioni

Lodi, 13 novembre 2018 - Trasportavano dei bovini, incapaci di reggersi sulle zampe e dunque anche di muoversi, sul pianale di un autocarro. In particolare, fa sapere la Polstrada di Lodi, che ha fermato il mezzo durante una serie di controlli effettuati tra giovedì e venerdì della scorsa settimana insieme a 3 veterinari dell'Ats, "una delle vacche presentava anche delle ferite aperte e delle tumefazioni, inoltre aveva gli arti posteriori legati con dei lacci". Gli accertamenti, condotti dai veterinari e dagli agenti della stradale hanno permesso di sanzionare sia i trasportatori che i proprietari degli animali.

In totale nelle due giornate sono state impiegate 4 pattuglie della Polstrada e 3 veterinari e sono stati sottoposti ad ispezione 21 veicoli: 8 le infrazioni rilevate legate alla normativa che riguarda l'adeguatezza dei veicoli, oltre al caso più grave in cui è stata registrata anche l’inidoneità degli animali trasportati, perché feriti. Sono dunque state contestate sanzioni complessive per circa 9 mila euro.

L'operazione condotta nel Lodigiano rientra in un progetto dei Ministeri dell'Interno e della Salute sul rispetto della normativa europea che riguarda il benessere degli animali e al tempo stesso dei consumatori: "La qualità dei trasporti, che devono essere effettuati da imprese autorizzate con l'utilizzo di veicoli idonei, incide poi sulla qualità delle carni" - spiega la Polstrada. Già da alcuni anni, spiegano alla POlstrada, si combatte il fenomeno delle 'vacche a terra', animali stremati da anni di sfruttamento per la produzione di latte, così debilitati da non essere più in grado di reggersi sulle zampe, quasi sempre trascinati e caricati a forza nei camion: grazie ai controlli intensivi, però, il fenomeno è in calo.