Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Lodi, maxi sequestro: 38mila articoli non sicuri e 8400 fuochi d'artificio

La Guardia di Finanza ha sanzionato il commerciante con una multa da oltre 100 mila euro: i prodotti non erano certificati ed erano detenuti illegalmente

laura de benedetti
Cronaca
Il sequestro compiuto dalla Guardia di Finanza di Lodi
La Guardia di Finanza di Lodi

Lodi, 26 aprile 2022 - Sequestro di 38 mila articoli non sicuri perché non certificati secondo le normative europee e oltre 100 mila euro di multa al negoziante. Quest'ultimo è stato anche denunciato per lo stoccaggio di fuochi d'artificio illegalmente detenuti.
La Guardia di Finanza di Lodi ha effettuato una ispezione presso un esercizio commerciale della provincia: sugli scaffali, in vendita, numerosi prodotti non sicuri.

Si tratta per lo più di beni di bellezza e per la cura del corpo: adesivi per unghie, perle e strass decorative, utensileria per bricolage, articoli di bigiotteria, da orecchini e bracciali ai piercing, prodotti per la cura della persona. Tutti sprovvisti delle informazioni minime identificative del prodotto che devono essere presenti, in modo visibile, leggibile ed in lingua italiana, sulle confezioni o sulle rispettive etichette, quali il produttore o l’importatore, il Paese di origine e la natura dei materiali impiegati per la loro realizzazione. Il valore commerciale complessivo è di circa 10 mila euro, trrattadosi di articoli venduti a poco prezzo, ma le ricadute negative sulla salute possono essere invece gravi, mancando i controlli di sicurezza.

Nel corso dell’attività ispettiva, sono stati sequestrati anche oltre 8.400 artifici pirotecnici, per un peso complessivo di circa 180 kg., risultati illegalmente detenuti poiché stoccati in un locale aziendale senza l’osservanza degli obbligatori requisiti di sicurezza in materia antincendio, con il conseguente deferimento all’Autorità giudizia del responsabile, ferma restando la presunzione di innocenza del soggetto denunciato. All’impresa ispezionata, segnalata alla Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza, Lodi, è stata comminata una sanzione complessiva di oltre 103 mila euro.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?