Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 giu 2022

Maturità, ci provano in 1.800 Bocciature sopra la media pre-Covid

Lodi, iI dirigenti scolastici: molti ragazzi hanno patologie che sono ancora conseguenza del periodo di pandemia

22 giu 2022
laura de benedetti
Cronaca

di Laura De Benedetti

Sono 1.800 gli studenti lodigiani che oggi affronteranno l’esame di maturità. Ma se per loro il giudizio è sospeso, per gli altri il ‘verdetto’ dello scrutinio è già noto. E risente molto degli effetti a lungo termine della pandemia, tra lockdown, Didattica a distanza (Dad), abbandono scolastico. "Siamo partiti con circa 1300 studenti e siamo arrivati con 1200: alcuni hanno cambiato indirizzo ma altri non hanno più frequentato - spiega Fausto Bianchi, preside dell’It Bassi -. Dei 121 ‘fermati’, circa 40 avevano superato il 25% di giorni di assenza non giustificata da un certificato medico. Quest’anno era tutto in presenza: molti, quelli più deboli, hanno sofferto più degli altri il ‘long Covid’, facevano fatica a tornare a scuola o in classe. Sono aumentati i ragazzi di quarta e quinta con anoressia, o che si sono isolati. I promossi sono stati 834, i ‘sospesi’ 245: siamo fiduciosi che frequentino i corsi di recupero estivi". "Quest’anno la percentuale dei bocciati, il 4,5% dei 1.089 studenti, si è quasi dimezzata rispetto all’8,12% dell’anno scorso, ma è comunque più alta rispetto alla media pre Covid del 2,5-3% - sottolinea Giusy Moroni, del liceo Gandini-Verri -. É lo strascico del long Covid. Tanti ragazzi li abbiamo aiutati: avevano ansie particolari e malattie. Benché il Ministero imponesse il rientro in classe, noi, abbiamo stretto un patto coi genitori e permesso dei periodi brevi in Dad: una decina si sono salvati. Gli insegnanti in più avuti (3 di matemaica, 1 di latino-greco, 1 tecnico) ci hanno permesso di creare sportelli di recupero".

Al Volta hanno sofferto di più i 715 studenti del tecnico (promosso il 55,8%, bocciato il 15,10%, rimandato il 29,09%), rispetto ai 377 del liceo scientifico (65,78% passati, 6,10% fermati, 27,59% con esami): "C’è stato un lieve aumento di non ammessi nelle seconde - afferma la preside Luciana Tonarelli -: sono nodi venuti al pettine dopo 2 anni di pandemia. E le bocciature sono il 10% in più al tecnico: anche se abbiamo avviato tanti corsi pomeridiani di recupero, la parte pratica è stata molto sacrificata".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?