Quotidiano Nazionale logo
23 feb 2022

Il centro comunale per i prelievi chiude "Offriremo alternative"

Chiude il centro prelievi comunale di San Rocco, il gruppo di minoranza “Nuova realtà“ incalza l’amministrazione. Il sindaco però chiarisce "costi troppo alti, a fronte di una sensibile riduzione dell’utenza". La consigliera di opposizione Ilaria Contardi non ci sta: "Era un prezioso strumento per tutti i nostri cittadini, ma soprattutto per le persone anziane e quelle che hanno difficoltà a recarsi fuori paese. Inoltre le informazioni fornite, sulla chiusura, dal sito del Comune risultano contraddittorie". " L’ambulatorio – ha chiarito dal canto suo il sindaco Matteo Delfini – negli ultimi tempi non ha più avuto la collaborazione delle autorità sanitarie, che mandavano un’infermiera. Gli infermieri sono stati impegnati nell’emergenza Covid. E questo ha comportato un aumento di costi da corrispondere a un soggetto privato. Inoltre l’apertura del centro medico al centro commerciale Belpò, che ha assorbito buona parte della richiesta, rendeva sproporzionato il costo-beneficio. Questo a fronte di una riduzione del 70% dei prelievi: 6 a settimana per 10mila euro l’anno, più l’apporto dei volontari". Il Comune mette in campo due proposte alterative: "O l’attivazione dell’assistenza domiciliare integrata, a domicilio, da parte del medico di base, oppure, con i volontari, organizzeremo alcuni giorni per accompagnare gli interessati a fare i prelievi" conclude Delfini.

Paola Arensi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?