Lodi, 7 luglio 2018 - Controlli mirati per contrastare l’uso del cellulare alla guida, che rappresenta la causa principale degli incidenti che si verificano in strada. Questo il fine della campagna di sicurezza stradale promossa dalla Polizia Locale di Lodi, iniziata circa un mese fa e proseguita ieri con pattugliamenti in moto degli agenti che, in divisa ma soprattutto in borghese, hanno percorso le strade della città, individuando e sanzionando diversi conducenti sorpresi mentre transitavano sulla carreggiata con il cellulare in mano.

Significativa l’incidenza del fenomeno: in un’ora sono stati comminati ben sei verbali, nessuno dei quali è stato contestato data l’evidenza della trasgressione, che comporta una multa pari a 161 euro e la decurtazione di cinque punti dalla patente: «Siamo intervenuti anche in borghese perché in questo modo possiamo misurare meglio la diffusione di questa pratica: solitamente infatti un automobilista sufficientemente accorto quando vede la divisa lancia il cellulare sul sedile, il che rende più facile la contestazione da parte sua – ha commentato il comandante della Polizia Locale, Fabio Sebastiano Germanà Ballarino –. L’obiettivo della nostra iniziativa è lanciare un messaggio ai lodigiani, che in questo periodo si mettono in auto per percorrere tragitti anche lunghi in giro per l’Italia verso le mete delle vacanze: usare il cellulare mentre si è alla guida è una pratica pericolosa per sé stessi e per gli altri utenti della strada e i controlli in merito vengono effettivamente realizzati, come dimostra questa fase operativa della nostra campagna inaugurata ieri».

L'iniziativa della Polizia locale di Lodi però non si ferma entro i confini cittadini: «Per la prossima settimana ho convocato un tavolo di lavoro con gli altri corpi di polizia municipale del Lodigiano al fine dialogare insieme su come estendere in ogni comune simili campagne di sensibilizzazione – ha proseguito Germanà Ballarino – la nostra campagna proseguirà per tutta la durata del periodo estivo e sarà implementata da controlli specifici in collaborazioni sempre con i colleghi delle altre municipalità, assieme ai quali lavoreremo per contrastare un altro fenomeno tragico purtroppo molto diffuso, quello delle morti del sabato sera. Organizzeremo serate e predisporremo opportuni controlli sul tasso alcolemico dei conducenti».