Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Fra’ Emanuele Zanaboni ucciso da un malore Il missionario sarà sepolto nella “sua“ Africa

Fra’ Emanuele Zanaboni aveva 82 anni
Fra’ Emanuele Zanaboni aveva 82 anni
Fra’ Emanuele Zanaboni aveva 82 anni

Fra’ Emanuele Zanaboni, missionario dell’Ordine dei Fatebenefratelli, è morto martedì per un malore improvviso. Il sacerdote codognese, 82 anni, da oltre 50 in Africa e dal 1978 in Senegal, era molto conosciuto e stimato in città, dove tornava ogni estate sia per ritemprare le forze sia per sensibilizzare sulle attività nel villaggio di Savoigne, a circa 30 chilometri da Saint Louis. Per sua espressa volontà, il funerale e la successiva sepoltura avverranno in quello che ormai era diventato il suo Paese, dove Fra’ Emanuele aveva dispensato, con la sua mitezza e la forza d’animo, i grandi doni della fede e delle sue opere.

Aveva ormai da tempo, nel 1996, fondato nel centro parrocchiale San Biagio una scuola di formazione per la realizzazione e decorazione di statue e maschere tradizionali in gesso; mentre nel 2009 era stata aperta una sezione femminile, dove le ragazze hanno incominciato a imparare a cucire, cucinare, realizzare oggetti in ceramica. Spazi aperti a tutti: cristiani e musulmani. E proprio i fedeli islamici, che nella zona sono la maggioranza, lo avevano aiutato a realizzare il nuovo santuario i cui lavori erano in via di conclusione che avrebbe dedicato alla Madonna dei malati. Lui, che ai poveri e ai sofferenti aveva dedicato l’intera vita, iniziando in un ospedale del Togo, nei primi anni Settanta.

Mario Borra

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?