Fombio (Lodi), 8 marzo 2018 – Ditte nel mirino, doppio colpo nella notte. Ma non solo: altri furti hanno caratterizzato le ultime ore nella Bassa con i carabinieri però pronti a acciuffare i malviventi. Nella serata di martedì, colpo alla officina riparazioni auto Csa 2000 ubicata in via Gerole a Fombio: i ladri se la sono svignata con un bottino che, secondo una prima stima, era composto da quattro cerchi in lega e un certo numero di pneumatici Bmw. In totale sembra che il danno si aggira attorno ai tremila euro.

Altro blitz nella notte all’interno di una ditta di logistica in via Alberelle a San Rocco al Porto: il furto è stato scoperto ieri mattina e i ladri avrebbero frugato tra diversi imballaggi pronti per la spedizione ma l’inventario era ancora in corso. Incursione, nel tardo pomeriggio di martedì anche a Codogno in un appartamento in viale Resistenza, mentre la sera precedente è stata trafugata una Fiat Panda a Castiglione d’Adda. I carabinieri di Codogno hanno invece arrestato S.V. un 45enne, in Italia senza fissa dimora, nullafacente e pregiudicato, reo di aver rubato, martedì sera, all’ipermercato Auchan di San Rocco al Porto il portafoglio, contenente 40 euro, ad una donna di 71 anni residente a Piacenza. L’uomo aveva allungato la mano dentro la borsetta riposta nel carrello della spesa approfittando della distrazione della donna.

Martedì sera, invece, all’interno del parcheggio del supermercato Conad di Codogno in viale Trieste, un 22enne, residente a Castelgerundo, disoccupato e pregiudicato, è stato denunciato a piede libero in quanto aveva rubato un Iphone, sfilandoglielo dalla tasca, ad un 16enne di Codogno. I carabinieri, avvertiti dell’episodio, hanno rintracciato il ladro poco dopo in piazza Cairoli: aveva ancora il telefonino in tasca il quale è stato restituito al legittimo proprietario.