Festa San Bassiano
Festa San Bassiano

Lodi, 11 dicembre 2019 - Inizia il conto alla rovescia per la festa di San Bassiano del 19 gennaio, che quest'anno cade di sabato e potrà dunque essere anche più partecipata del solito. Le celebrazioni ufficiali prenderanno il via, secondo tradizione, con la discesa delle autorità dallo scalone di palazzo Broletto, precedute dai figuranti in costume della Pro Loco e dagli agenti di Polizia locale in alta uniforme, con i ceri votivi per l'omaggio al Vescovo. Il corteo scenderà nella cripta del Duomo dove si susseguiranno, di fronte alle massime autorità del territorio, i discorsi celebrativi della sindaca Sara Casanova e del vescovo, monsignor Maurizio Malvestiti. Poi, mentre in cripta i lodigiani sfileranno per portare omaggio al santo patrono della città e sotto i portici del Municipio la Pro loco preparerà la trippa, nella cattedrale si terrà il Pontificale, presieduto dall’arcivescovo di Milano Mario Delpini.

Al termine il primo piatto di trippa in piazza Broletto spetterà proprio alle autorità civili e religiose: poi un piatto della tradizione, caldo e gratuito, per i tanti che, sempre, attendono con pazienza in lunghe code. Nel primo pomeriggio, portati via i calderoni della Pro Loco, i portici saranno animati dalla sezione di Lodi degli Alpini, che effettueranno la distribuzione gratuita di vin brulè. Alle ore 16 nella Sala Rivolta del teatro alle Vigne si terrà un concerto a cura della Theresia Youth Orchestra, preludio musicale all'attesa consegna, proprio in teatro, del Fanfullino d'oro della Familia Ludesana, a Dario Raimondi Cominesi, editore musicale e discografico originario di Crespiatica ma residente a Lodi, dove ha il proprio studio, e quindi delle benemerenze civiche.

Nel corso della giornata ci sarà l'apertura straordinaria di luoghi di cultura e musei, tra cui la collezione anatomica di Paolo Gorini, il Tempio dell'Incoronata, il museo Archinti e quello della Stampa, nonché la sala consiliare municipale. La giornata festiva chiuderà in serata (ore 21) in cattedrale, col concerto 'Uno Stradivari per Lodi': l'Accademia d’Archi di Milano, diretta da Mauro Benaglia, eseguirà le Quattro Stagioni il Gloria di Antonio Vivaldi. Parteciperanno il Coro da camera dell’Accademia d’Archi di Milano e il Coro Schola Cantorum Ars Nova di Cerro Maggiore, con Silvia Mapelli soprano e Romina Tomasoni, contralto. E' giusto ricordare, poi che, "San Bassan un'ura in man", ovvero il santo, dopo la notte più lunga dell'anno a Santa Lucia, il 12 dicembre, comincia a riportare un'ora di luce diurna rispetto al buio dell'inverno.