La polizia locale di Lodi impegnata nei controlli
La polizia locale di Lodi impegnata nei controlli

Lodi, 20 maggio 2020 - Con i soldi della Regione arrivati per le polizie locali ora si potranno acquistare anche scanner termico, caschi termoscanner, termometri infrarossi, termocamere. Ai tempi del Coronavirus Regione ha deciso, deliberando la novità, un’integrazione dell'accordo già sottoscritto tra la Regione Lombardia e i Comuni di Lodi, Pavia, Como, Cremona, Mantova e Varese. Erano infatti stati stanziati, per il triennio 2019-2021, circa 640.000 euro destinati all'impiego del personale di Polizia locale e all’acquisto di materiali tecnici di consumo e strumentazione tecnica da utilizzare negli interventi di sicurezza urbana ed ambientale.

In sostanza c’è un’apertura sull’utilizzo di fondi già stanziati per la realizzazione di progetti finalizzati all'attivazione sperimentale dei Nuclei di tutela ambientale e di sicurezza urbana. I soldi ora potranno quindi essere destinati anche all’acquisto di scanner termico, caschi termoscanner, termometri infrarossi, termocamere. Tutto per favorire il controllo e il contenimento dell’epidemia in corso. Le dotazioni già acquistabili erano biciclette elettriche, droni, radio portatili, dash cam (telecamera da cruscotto), body cam, defibrillatori, metal detector, fototrappole (utili per le discariche abusive).

L'assessore regionale Riccardo De Corato commenta “ riteniamo molto utile dotare le Polizie locali delle amministrazioni che hanno avviato i Nuclei di tutela urbana ed ambientale, di strumentazione particolare per l'emergenza Coronavirus. Un segnale di estrema attenzione verso chi, quotidianamente, e' in prima linea anche in questo periodo particolare".