Sanitari in azione
Sanitari in azione

Codogno, 20 marzo 2020 - Il paziente 1 sta bene, tornerà a casa lunedì. La lunga avventura del podista di Codogno sta per concludersi. Il manager 38enne dell’Unilever ha visto il “mostro”. La prima bella notizia era arrivata l’11 marzo. Allora si era saputo che il codognino finalmente respirava in modo autonomo. Ma le cure sono proseguite nei giorni successivi. Si era accorta del suo contagio da Covid 19 il medico Annalisa Malara, 38 anni, anestesista dell’ospedale di Codogno.

Nonostante fosse un paziente giovane, sano, sportivo, infatti, le cure per una comune polmonite sembravano non fargli alcun effetto. Poi il tracollo. Dopo i primi concitati momenti, il manager si era poi per fortuna stabilizzato. Questo aveva reso possibile il trasferimento in terapia intensiva all’ospedale Policlinico di Pavia. Ed è da lì che ora, in cura in un comune reparto, farà rientro a casa. Giusto in tempo per la nascita della prima figlioletta prevista in queste settimane. Tutti, insomma, lo stanno aspettando a braccia aperte.