Medici all'ospedale di Codogno dopo la chiusura dell'area Covid
Medici all'ospedale di Codogno dopo la chiusura dell'area Covid

Codogno (Lodi), 15 giugno 2021- Dopo un anno e quattro mesi circa di “calvario”, Codogno è finalmente Covid free. La cittadina del Basso Lodigiano in cui è stato individuato il "paziente Covid 1" d’Europa, scoperto dalla dottoressa Annalisa Malara, andata oltre i protocolli, nel nosocomio cittadino, ha finalmente raggiunto gli zero contagi. Non era mai successo dalla angosciante notte del 20 febbraio 2020. Dopo che, alcuni giorni fa, era stata chiusa l’area Covid dell’ospedale, questo è un altro prezioso traguardo per garantirsi un ritorno alla normalità. Il sindaco Francesco Passerini monitorava il dato serale degli infetti da alcuni giorni e ha dato l’annuncio con grande sollievo: "Questo è veramente un incoraggiante e grande passo avanti che ci rincuora dopo il terribile anno passato”.

A febbraio 2020 improvvisamente tutta l'Italia scoprì dove fosse Codogno: qui sembrava essere partito il contagio del coronavirus nel nostro Paese, da qui sembravano essere passati tutti i primi contagiati. Così non era ma in quei primi momenti convulsi ancora non si sapeva. Da quel momento Codogno e altri nove Comuni divennero la prima zona rossa d'Italia, con anche i militari a circondare i confini per impedire alla gente di uscire e per circoscrivere il focolaio. Ora questa buona notizia.