Casalpusterlengo (Lodi), 23 agosto 2019 - Gli agenti che mercoledì sera hanno trovato il corpo senza vita di Andrea Zamperoni, 33enne chef lodigiano del rinomato Cipriani Dolci al Grand Central Termina di New York, hanno fermato una donna. E' quanto riporta Cbs News New York che ha trasmesso le immagini, riprese dalle telecamere di sicurezza, dell'intervento della polizia nell'ostello in cui era stato trovato il cadavere. Le immagini ottenute da Cbs2 mostrano una donna in manette che viene fatta salire in un'auto della polizia.

Le fonti della polizia hanno riferito che il corpo del giovane di Casalpusterlengo, trovato in una stanza di un motel dei Queens, era avvolto in una coperta e lasciato per terra "come se qualcuno stesse per disfarsene". La polizia sarebbe stata avvisata della presenza del cadavere da una soffiata anonima e gli agenti hanno trovato il corpo avvolto in una coperta, mentre una donna nuda indicava loro dove cercare. Gli agenti, sempre secondo le fonti della tv statunitense, non avrebbero rivelato segni di traumi sul corpo. La polizia aveva già ieri fatto sapere detto che le cause della morte saranno comunicate solo al termine dell'autopsia. L'arresto della donna rappresenta comunque una svolta nelle indagini volte a hiarire le circostanze della sparizione e della morte di Zamperoni: cosa ci faceva il capo chef del Cipriani Dolci in un ostello noto per essere un ricettacolo di droga e prostituzione? All'apparenza un mistero, anche perché Andra era descritto da parenti e amici come un ragazzo tranquillo, un gran lavoratore come sottolineato dallo stesso Arrigo Cirpiani, patron dell'omonima catena. Adesso la polizia di New York dovrà dare una risposta a tutti gli interrogativi che scuotono amici, familiari e l'intera comunità di Zorlesco.

E nella mattinata odierna, venerdì 23 agosto, il procuratore della Repubblica di Lodi, Domenico Chiaro, ha aperto un'inchiesta conoscitiva sul decesso di Andrea Zamperoni. "Si tratta  di un atto dovuto - spiega lo stesso Chiaro - l'indagine conoscitiva serve a capire se c'è reato e quindi le condizioni di procedibilità". Sempre oggi la madre, Oriella Ave Dosi, ha formalizzato la denuncia sulla morte del figlio che verrà trasmessa alla Procura a Lodi per l'inchiesta aperta dai magistrati. Il sindaco di Casalpusterlengo è invece andato a tovare i genitori del ragazzo e ha annunciato che il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino.