Tragedia lungo la provinciale 168
Tragedia lungo la provinciale 168

di Mario Borra

Stava procedendo in sella alla sua bicicletta a lato della carreggiata lungo la provinciale 168, che collega Brembio a Livraga e, poche decine di metri più avanti, avrebbe iniziato a salire il cavalcavia dell’autostrada per raggiungere Livraga dove abitava. Ed invece, ieri mattina attorno alle 10, Roberto Baronchelli, 71 anni, è stato travolto da una Fiat Punto, condotta da una donna di 83 anni, F.A., residente a San Colombano al Lambro, ed è stato sbalzato nel campo vicino. La vettura e il ciclista stavano procedendo nella stessa direzione e l’auto ha colpito violentemente la ruota posteriore della due ruote del 71enne, per cause in fase di accertamento.

La bici, semi distrutta, è finita nel campo dieci metri più avanti rispetto al punto dell’urto: l’anziana sull’auto invece, dopo l’impatto, ha frenato disperatamente fermandosi circa un centinaio di metri più avanti con il parabrezza e il finestrino lato passeggero rotti, segni evidenti dello schianto. Subito dopo sono scattati i soccorsi e sul posto sono sopraggiunti l’ambulanza della Croce Casalese e l’automedica del 118: ogni tentativo di soccorso per il 71enne è stato però inutile. Sull’asfalto sono rimasti il cappello, i guanti e una confezione di uova che l’uomo portava con sè. Sul luogo dell’incidente sono arrivati i carabinieri del nucleo radiomobile di Codogno e della stazione di Casale che hanno effettuato i rilievi. Il tratto di provinciale è rimasto chiuso al traffico per due ore.