Un defibrillatore semiautomatico
Un defibrillatore semiautomatico

Guardamiglio, 29 gennaio 2016 -  Storica azienda del territorio sostiene il calcio locale e dona un defibrillatore. La Castagna Univel di Guardamiglio, specializzata nella stampa e nell'accoppiamento di materiali flessibili, prevalentemente destinati all'industria alimentare e a una gestione completamente autonoma ed economicamente indipendente, guidata da oltre cinquant'anni dalla stessa famiglia piacentina Castagna, ancora una volta ha sostenuto il territorio in cui è cresciuta. Il sodalizio, per tramite dell’ amministratore delegato Alessandro Balzi, ha infatti donato un defibrillatore semiautomatico, oggi d’obbligo per legge, alla società calcistica Oratorio Santo Stefano Lodigiano, pulcini e primi calci, che avrebbe dovuto dotarsi dello strumento entro quest’anno. L’azienda sostiene i 40 piccoli calciatori del paese da un decennio. Primi fra tutti il presidente Gianni Pagliughi, gli allenatori Attilio Anelli, Dante Borra,Angelo Riboni e Mariangela Fiorani, che cerca gli sponsor per tenere in piedi le squadre. In passato la Castagna ha anche provveduto a fornire divise, piuttosto che porte o accessori vari per allenamenti. L’apparecchio arriverà tra una decina di giorni e ha un costo di 1700 euro. Sarà posizionato nella nuova sede della società a fianco al campo da calcio, all’interno dell’oratorio locale. "Il sostegno di questa ditta nasce alcuni anni fa quando la Castagna ha sposato un mio progetto volto a sostenere lo sport per diminuire i disagi giovanili - spiega la Fiorani - quindi a loro va il nostro grazie più sincero. Intanto due allenatori hanno fatto il corso per poter utilizzare il defibrillatore quindi siamo a posto anche su questo fronte".