Un'area cani (foto d'archivio)
Un'area cani (foto d'archivio)

Lodi, 11 marzo 2018 - A Casale nasce ufficialmente l’area cani tra via Curiel e via Buozzi, ma all’assemblea pubblica si presentano solo due cittadini. Ieri mattina l’assessore ai Lavori Pubblici Luca Canova attendeva per un’assemblea pubblica i casalini per illustrare il progetto che ha portato alla formazione dell’area di sgambamento in zona Ducatona, le sue finalità e anche per raccogliere pareri e consigli su come renderla migliore. All’incontro però si sono presentate solamente due persone.

«Sono comunque contento – ha ammesso Canova -. Quando nacque la ciclostazione, ci volle più di un anno prima che i casalini se ne interessassero a pieno, ed anche in questo caso sarà così. Per noi è stato un lavoro duro, perché anche solo ripulire l’area (circa 4mila metri quadrati, ndr) e costruire una recinzione non è assolutamente semplice per un Comune. Avere anche solo due persone presenti, rispetto al nulla degli anni precedenti, è già un risultato importante per me. Poi con il tempo sicuramente più cittadini si dimostreranno coinvolti vedendo anche loro concittadini usufruire della nuova zona».

Canova che chiama a raccolta anche privati e associazioni per gestire l’area. «Siamo più che disponibili ad affidarla – ha spiegato -. Col tempo poi si ragionerà su un regolamento, su orari e gestione». Nelle prossime settimane verranno posizionate delle panchine e tagliati i rami sporgenti che potrebbero creare qualche pericolo. «Per noi è una bellissima novità e ne siamo molto felici», hanno commentato le due casaline presenti che da domani, oggi per chi legge, potranno accedere alla zona con il permesso del Comune.