L’ingresso della casa circondariale di Lodi (Cavalleri)
L’ingresso della casa circondariale di Lodi (Cavalleri)

Lodi, 4 agosto 2018 - È stato portato in carcere a Lodi un medico psichiatra di 62 anni condannato per aver abusato di pazienti a Lodi. I carabinieri hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Milano, l'altro ieri.

L'uomo è stato riconosciuto colpevole dei reati di «violenza sessuale pluriaggravata dal vincolo della continuazione per aver agito contro più pazienti, dall'aver abusato della condizione di inferiorità fisica o psichica della persona offesa al momento del fatto, dall'aver usato sostanze narcotiche, dall'aver commesso il fatto mentre era incaricato di un pubblico servizio nell'esercizio delle proprie funzioni, con abuso di poteri e violazione dei doveri inerenti a una pubblica funzione. I reati sono stati commessi da giugno 2007 a settembre 2010 in Lodi, Codogno e Pavia». Il medico è stato condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione, oltre alla pena accessoria dell'interdizione dalla professione per due anni e dai pubblici uffici per 5.