Le bancarelle dell'anno scorso
Le bancarelle dell'anno scorso
Livraga (Lodi), 28 luglio 2016- Livraga dal 30 luglio a martedì 2 agosto propone una festa popolare dedicata al protettore San Fermo. Se il patrono dei livraghini è infatti San Gennaro, la cui sagra è in programma la prima domenica di settembre, sabato, domenica, lunedì e martedì si celebra invece in modo originale un altro santo molto amato. "Questa è una tradizione ripresa 25 anni fa e che ripropone un evento che si organizzava fino a prima della guerra. Noi l'abbiamo arricchito e sembra piacere dato che attira moltissime  persosne", spiega Lanfranco Cavallanti, presidente dell’Associazione comitato San Fermo. La prima serata, il 30 luglio alle 20, come da tre anni a questa parte, ci sarà una grigliata sotto le stelle in via Dante con circa 300 persone. Domenica invece si inizia con il mercatino in via Risorgimento, Manzoni e Dante, dalla mattina alle 19 di sera in programma  uno spettacolo a lato della chiesa con un prestigiatore.

"Tra le novità è stato aggiunto il ludobus che è un pullmino che gira l’Italia mostrando giochi particolari di una volta, senza computer né tecnologia, ma tutti in legno e adatti a persone di ogni età - anticipa l’organizzatore -. I giochi saranno in uno spazio  di circa 60 metri lungo via Risorgimento, con intorno il mercatino".
 
La sorpresa 2016 è il lunedì sera con il Festival della canzone di San Fermo e in gara cantanti caserecci. Domenica inoltre in paese torna la gara di ciclo tappo. "Si gareggia con il tappo corona della vecchia coca cola che contiene l’immagine di un corridore famoso - spiega Cavallanti - i giocatori devono fargli fare un percorso seguendo una vera e propria pista. E Livraga è parte del giro d’Italia del ciclo tappo, un evento nazionale quindi e aperto a tutti". Il campione locale ha 17 anni e si chiama Simone Rossi. Gli sfidanti gareggeranno davanti alla chiesa di San Bassiano. Sul fianco, a sinistra, c’è invece un’edicola dedicata a San Fermo dove l’anno scorso è stata appesa l’immagine di San Fermo, quadro a olio, di Mattia Montemezzani, artista di Livraga. Il culmine della festa è martedì quando ci saranno gli eventi religiosi: la messa delle 20.30 nella chiesa di San Bassiano, la processione intorno al rione con il santo e le autorità, al termine estrazione della lotteria a scopo benefico per la parrocchia e un rinfresco finale con torta e bibita per tutti i partecipanti.  Non mancherà la proiezione di immagini e di luce a ritmo di musica sulla chiesa come a San Pietro a Roma.