L'allenatore del Legnano Giampiero Erbetta
L'allenatore del Legnano Giampiero Erbetta

LEGNANO (Milano), 27 agosto 2018 - Nella prima partita ufficiale della stagione con la Coppa Italia d'Eccellenza il Legnano ha fatto 3 a 3 a Roncoferraro nel mantovano contro la Governolese. La vittoria per i lilla del nuovo allenatore Giampiero Erbetta, al debutto ufficiale sulla panchina, è sfumata nel finale quando la sua squadra stava vincendo grazie al gol di capitan Berberi a segno al 94'. Il prolungamento del tempo di recupero allo scadere del match da parte del direttore di gara, è suonato come una beffa perché al 97', oltre i 6' minuto di extra time concessi, la Governolese ha pareggiato. In precedenza nel primo tempo il Legnano era andato anche in svantaggio per poi pareggiare su calcio di rigore con il suo nuovo capitano Berberi, terminando i primi 45' in parità. Nel secondo tempo il Legnano doveva riparare ancora al 72' con Grasso per la rete del 2-2 dopo essere andato di nuovo sotto e nel finale al cardiopalma, la squadra rimasta anche in 10 a causa del doppio cartellino giallo per il difensore centrale Nasali dal 12' della ripresa, ha avuto la forza di andare avanti nel punteggio ancora con Berberi per poi essere beffata in Zona Cesarini.

Domenica il Legnano osserverà un turno di riposo, mentre tornerà in campo il 5 settembre in notturna sul campo di Cerro Maggiore per giocare contro la CasateseRogoredo per il secondo turno di Coppa Italia. «Nel finale di partita -commenta mister Erbetta- abbiamo commesso l'ingenuità di non avere il necessario sangue freddo: era anche la prima partita ufficiale e abbiamo dovuto subire anche una ripresa in 10, con la squadra che ha dovuto correre di più e abbiamo fatto anche dei grandi gol, peccato. Portiamo a casa una prestazione di carattere con la squadra che non ha mai voluto perdere ed è rimasta sempre in partita: questo è il dato più importante«.

Il nuovo capitano Oltjan Berberi, autore della doppietta, aggiunge: «Abbiamo recuperato una partita messa male sul 2 a 1 e poi siamo rimasti in 10, facendo comunque una grande prestazione: a due minuti dalla fine avevamo trovato anche il gol della vittoria, ma siamo una squadra giovane, bisogna essere consapevoli che ci può stare qualche errore. L'importante è prendere il buono di questa prestazione e andare avanti con fiducia«. Luca Di Falco