Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Sos esondazioni Ma piovono fondi

Il Pirellone dà il via libera ai finanziamenti per opere di difesa del suolo: 150 milioni per 177 interventi

christian sormani
Cronaca

di Christian Sormani

Non piove ormai da mesi ma si guarda oltre il periodo di siccità e il Pirellone dà il via libera ai fondi per la realizzazione di opere finalizzate alla difesa del suolo. In Lombardia si parla di oltre 150 milioni di euro per un totale di 177 interventi. Non fa eccezione l’area del legnanese con interventi strutturali di varia natura per contenere fiumi e torrenti. A San Vittore Olona, Canegrate e Parabiago sono destinati oltre 1,7 milioni di euro per due interventi di adeguamento funzionale e opere di completamento e riqualificazione ambientale delle aree di laminazione del fiume Olona, peraltro già partiti col cantiere di questi mesi. Oltre 400mila euro riguarderanno il torrente Bozzente nel comune di Nerviano mentre nel comune di Lainate sono stati assegnati 700mila euro per due interventi di manutenzione straordinaria sui torrenti Bozzente e Lura. Altri soldi sono in arrivo nel comune di Sedriano con 500mila euro. "Per la provincia ovest di Milano si tratta di ben 3,7 milioni di euro destinati a 7 cantieri per procedere al completamento di alcune opere necessarie alla difesa del territorio e alla sicurezza idrogeologica", ha spiegato il consigliere regionale della Lega, Simone Giudici. "Grazie all’impegno di Regione Lombardia e dell’assessore al territorio Pietro Foroni per il piano di interventi 2022 in tutti i territori. In totale saranno 150 milioni a cui si andranno ad aggiungere ulteriori 74 milioni, entro giugno, per i territori colpiti da alluvioni. Nel triennio 2020-2022 si arriverà così a oltre 500 milioni di euro distribuiti su 305 interventi in tutta la Lombardia". "Il programma mira alla mitigazione del rischio idraulico ed idrogeologico andando ad affrontare sia problemi strutturali, evidenziati dalla programmazione dell’Autorità Distrettuale di Bacino del Po nel piano di gestione del rischio alluvioni e del piano per l’assetto idrogeologico, sia problemi più puntuali di carattere locale, ma importanti per i territori - ha spiegato l’assessore al territorio e protezione civile, Pietro Foroni -. A ciò si aggiungono 14 ordini del giorno, già approvati dal consiglio regionale, per difesa di suolo, per 3,7 milioni di euro per le province di Bergamo, Brescia, Como, Milano, Varese e Sondrio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?