Lo scippatore sulla sua auto ripreso mentre trascina un cagnolino in via Plinio
Lo scippatore sulla sua auto ripreso mentre trascina un cagnolino in via Plinio

Legnano (Milano), 28 agosto 2017 - Uno scippatore spregiudicato e brutale, pronto a tutto pur di portare a termine il suo intento. Un malvivente che non solo ha preso di mira una donna con il suo cagnolino, trascinandoli per 150 metri e procurando loro delle ferite, ma ha anche scippato un'anziana che camminava insieme alla sua nipotina, gettandole a terra entrambe.

Sono queste le conclusioni alle quali sono giunti i carabinieri del Norm di Legnano impegnati nelle indagini sul balordo di 34 anni (pregiudicato che stava scontando una pena agli arresti domiciliari) che giovedì, al volante della sua Toyota Yaris, era entrato in azione in via Plinio, tentando di rapinare una signora, trascinandola sull'asfalto insieme al suo cucciolo di cane. Ebbene, dalle indagini in corso è ora emerso che il malvivente si era reso protagonista lo stesso giorno di un altro deplorevole episodio.

È stato infatti scoperto che alle 11 di giovedì, nei pressi del parcheggio di un supermercato in via Pionieri dell’Aria, una signora di 70 anni e la sua nipotina di 8 anni, erano state vittime di un'identica rapina. Un uomo, sceso dall’auto, aveva infatti prima tentato di strappare la catenina alla settantenne per poi poi impossessarsi della sua borsa. E per farlo le aveva trascinate a terra entrambe. L’uomo era poi risalito in macchina ed era fuggito. Ebbene, tutti gli elementi di indagine, hanno ora consentito di accertare che il rapinatore è lo stesso. Il 34enne di Legnano è accusato, quindi, non solo dello scippo di via Plinio, ma anche di quello di via Pionieri dell'Aria.