Quotidiano Nazionale logo
25 apr 2022

San Vittore Olona, Sos vasche di laminazione: "Subito l’assemblea pubblica"

Lo chiede il consigliere comunale Bottazzi dopo le proteste di cittadini indignati per quanto sta avvenendo lungo il corridoio ecologico dell’Olona Green Way

christian sormani
Cronaca
Il cantiere delle vasche di laminazione dell’Olona a Parabiago
Il cantiere delle vasche di laminazione dell’Olona a Parabiago

San Vittore Olona (Milano) - "Vogliamo una assemblea pubblica per fare chiarezza sulle vasche di laminazione". Lo chiede a gran voce il consigliere comunale Fabrizio Bottazzi dopo la valanga di proteste da parte di tantissimi cittadini indignati per quanto sta avvenendo lungo il corridoio ecologico dell’Olona Green Way a seguito della costruzione delle vasche di laminazione volute da Regione Lombardia. "Credo che sia un passaggio indispensabile. Solo un’assemblea pubblica può fornire il quadro completo e così consentire ai sanvittoresi di formulare proposte realizzabili nel perimetro di quanto è ancora consentibile dallo stato di avanzamento del progetto". Un progetto che sta aumentando gli attriti fra la passata amministrazione e quella attuale che in una nota stampa ha voluto puntualizzare, sul suo sito ufficiale, delle particolarità del cantiere aperto mesi fa per la costruzione delle vasche di contenimento delle piene del fiume Olona. "Questo progetto era ben noto all’amministrazione Vercesi in carica dal 2009 al 2019. Il progetto si sviluppa su 4 comuni (oltre a San Vittore Olona, Canegrate, Legnano e Parabiago) e prevede una spesa complessiva di circa 18 milioni di euro. L’appalto espletato da Aipo-Agenzia interregionale per il fiume Po nel 2021 riguarda il progetto esecutivo del 2014 che comprendeva le opere relative all’area di laminazione e le opere a verde.

L’amministrazione di San Vittore Olona ha più volte sottolineato, nei vari tavoli di monitoraggio e a mezzo comunicazione scritta, che in passato non è mai stata chiesta in modo esplicito, ahimè, una compensazione per le aree destinate alle vasche in quanto l’impatto ambientale ricade su tutti i cittadini di San Vittore Olona e non solo sui proprietari dei terreni, peraltro regolarmente pagati da Regione Lombardia". "Sono bugie assolute - la replica dell’ex sindaco Vercesi -. le opere di compensazione sono state richieste ed è tutto scritto, come scritto è stato il percorso che ha portato al percorso Olona Greenway. Il 14 ottobre 2016 abbiamo presentato un progetto per un bando finanziato da Regione Lombardia per la valorizzazione del territorio lombardo. Il 10 gennaio 2017 il nostro progetto viene approvato con un finziamento di 95mila euro su 132mila. Abbiamo costituito un percorso di prossimità di 12 km per guidare il visitatore per fruire degli elementi naturali e culturali del nostro territorio, per offrire i prodotti agroalimentari della filiera corta". Sulle opere compensative previste l’amministrazione Vercesi aveva per anni richiesto al tavolo di monitoraggio della Regione il "progetto vairone" dalla Foppa all’isolino di Parabiago.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?