Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Lotta agli incivili, sbarre anti-discarica al parco del Roccolo

In corso i lavori per impedire l’accesso di auto o altri mezzi dagli ingressi di Nerviano, Canegrate, Busto Garolfo, Casorezzo e Arluno

christian sormani
Cronaca
featured image
Parco del Roccolo

Canegrate, 27 aprile 2022 - Più sbarre per evitare discariche abusive nel parco sovracomunale del Roccolo. Il plis si mette al lavoro per cercare di arginare il vergognoso fenomeno delle discariche nell’area verde. In questi giorni sono in corso i lavori per la sostituzione e l’integrazione di sbarre agli accessi del parco nei comuni di Nerviano, Canegrate, Busto Garolfo, Casorezzo e Arluno, per contenere l’abbandono di rifiuti e il transito dei mezzi non autorizzati che spesso entrano indisturbati nei boschi per scaricare qualunque cosa.

Sul territorio del plis a Canegrate proseguono inoltre i lavori per la riqualificazione del Bosco del Roccolo. Il Roccolo in passato era una postazione di caccia con un capanno o un edificio a torre, circondata da una struttura vegetale, molto spesso carpini, per attirare gli uccelli. I roccoli attualmente presenti nel Nord Italia sono utilizzati perlopiù a scopo scientifico e didattico. Il progetto è stato sviluppato dai tecnici facilitatori di Ersaf del progetto regionale Life-Gestire 2020, cogliendo una manifestazione di interesse dell’Ufficio di direzione del Parco del Roccolo per incrementare il livello di biodiversità di una porzione dei boschi del Roccolo di proprietà pubblica.

In questi mesi si sta praticando una miglioria forestale, tramite il taglio delle specie esotiche e degli alberi morti e la messa a dimora di giovani piantine autoctone con la creazione di una piccola area di brughiera tramite la piantumazione di Calluna vulgaris, il potenziamento delle siepi e dei filari e il ripristino dell’antico impianto vegetale del roccolo, mediante una potatura di formazione del carpineto. Ci sarà la posa di cassette nido per passeriformi e rapaci notturni e anche di arredi per l’educazione ambientale, come le sedute in legno per un’aula didattica all’aperto, la bacheca informativa e, per richiamare l’antico edificio del roccolo, la torretta didattica. La manutenzione sarà eseguita dall’impresa appaltatrice per un anno dalla fine dei lavori, anche per garantire l’attecchimento delle piantine.

«Si ricorda di rispettare il divieto di accesso alle aree di cantiere secondo la segnaletica apposta in loco" spiega l’ente parco. In questi giorni di festa il parco ha poi dato avviso di non usare le griglie per evitare il rischio di incendi. "L’unica area attrezzata con griglie è il laghetto Cantone di Nerviano, dove è possibile prenotare il proprio spazio contattando il gestore" spiegano dal Roccolo.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?