Il poliambulatorio di via 11 Febbraio
Il poliambulatorio di via 11 Febbraio

Parabiago (Milano) - In Consiglio, solo qualche mese fa, tutti si erano dichiarati favorevoli alla mozione che impegnava l’amministrazione a garantire la continuità dei servizi erogati dal poliambulatorio di via 11 Febbraio anche durante il periodo estivo: alla prova dei fatti, invece, nulla è cambiato rispetto al passato perché il poliambulatorio ha, al contrario, chiuso i battenti proprio in agosto. Per portare in primo piano la vicenda il consigliere comunale del Pd, Giorgio Nebuloni, ha scelto la forma della lettera aperta indirizzata agli amministratori e ai consiglieri comunali parabiaghesi che su questa vicenda si erano già espressi: "Anche quest’anno (cosi come avvenuto lo scorso anno) il Poliambulatorio di via 11 Febbraio rimane chiuso per tutto il mese di agosto, costringendo, ancora in piena pandemia, i nostri concittadini a rivolgersi ai presidi di Legnano, Magenta e Cuggiono per esami, prelievi e prenotazioni visite specialistiche – sottolinea il consigliere –. Su questo argomento il Consiglio Comunale nella seduta del 25 novembre aveva approvato all’unanimità una mozione presentata dal gruppo consiliare Pd che al punto tre impegnava I’amministrazione comunale a garantire la continuità dei servizi erogati dal poliambulatorio anche durante il periodo estivo prevedendo una turnazione del personale".

Non solo: dopo questo primo passaggio Nebuloni inserisce in elenco anche un secondo appuntamento che, a suo modo di vedere, era sembrato confermare quelle buone intenzioni. "Nel mese di marzo ultimo scorso i media locali hanno riportato, tutti e con enfasi, la notizia di un "tavolo virtuale" con lei signor sindaco, la sua assessore ai servizi sociali, l’assessore regionale alla Sanità, Letizia Moratti e il direttore generale dell’Asst Ovest Milanese (Ospedale di Legnano da cui dipende il Poliambulatorio ) – ricorda Nebuloni –. Da questo incontro sembrava scontato che il poliambulatorio venisse rilanciato tant’è che il suo comunicato stampa si chiudeva con la seguente affermazione: sapere che la Regione stia lavorando sulla riorganizzazione e il potenziamento della medicina territoriale ci rassicura. Ora, ci sia consentito di affermare, non senza amarezza e preoccupazione, che noi e le centinaia di cittadini parabiaghesi che in questo mese di agosto ci siamo rivolti al poliambulatorio e lo abbiamo trovato chiuso, non ci sentiamo per nulla rassicurati".