Legnano (Milano), 23 ottobre 2015 - Sarà giudicato con il rito abbreviato Antonio Cangialosi, l'ex compagno della legnanese Elena Romani, la mamma della piccola Matilda Borin, la bimba di 23 mesi morta nel 2005 a Roasio, nel Vercellese, dopo un colpo alla schiena. Il gup di Vercelli Fabrizio Filice ha accolto la richiesta di Andrea e Sandro Delmastro, i legali dell'uomo accusato di omicidio preterintenzionale dopo l'annullamento della decisione di non luogo a procedere nei suoi confronti da parte della Cassazione. La prossima udienza si terrà a Vercelli il 16 novembre, durante la quale verrà nominato il perito. Elena Romani, assolta in tutti i gradi di giudizio, si è costituita parte civile.